quando Beltazor è troppo grande.

ho capito solo gradualmente che il grande Beltazor è un blogger di destra, per via di qualche affinità tematica che all’inizio ha messo in maggiore evidenza quelle che mi sembravano vicinanze di pensiero (ci piace occuparci di problemi simili, e in parte abbiamo anche visioni simili).

non era una buona motivazione per smettere di discutere, ma la discussione non si può imporre; d’altra parte capisco che, dato il carattere molto impegnativo del suo blog e la massa di materiale interessante che raccoglie, non gli resti troppo tempo da perdere con blogger che ritiene poco qualificati come me.

basta, ci metto una pietra sopra e mi annoto i miei ultimi interventi e tentativi di dialogo frustrati.

continuerò a leggere il suo blog, perché il lavoro sterminato che fa lo merita; quanto alla mancanza di sintesi proverò a cercare la sintesi da solo, e quanto alle sparate iper-ideologiche, ci farò la tara per conto mio.

* * *

una-generazione-di-italiani-condannati-alla-miseria-con-lavallo-dei-progressisti-articolo-della-repubblica

bortocal ha detto, 31 luglio 2012 a 10:05

il mio commento a questo articolo è che è del tutto evidente anche da esso che la crisi nasce da un eccesso di liquidità, dovuta al fatto che le banche e la finanza in genere hanno praticamente creato prodotti sostitutivi della moneta che non corrispondono alle ricchezze reali in circolazione.

la crisi, che è reale, può quindi essere risolta in una maniera sola: non producendo ulteriore moneta che non corrisponde alla ricchezza reale, genera inflazione e impoverisce i ceti medio-bassi, ma al contrario cancellando il surplus finanziario delle banche, facendole fallire.

le politiche “neokeynesiane”, rivendicate non casualmente in prima fila da Soros, servono a mascherare il netto ed elementare conflitto di classe che dovrebbe indurre i cittadini ad imporre – anche attraverso un eventuale cambio di moneta – la cancellazione del debito sociale verso le banche in una sorta di default programmato verso un solo tipo di debitore.

* * *

2012-lanno-delle-bizzarrie-naturali-una-sintesi

bortocal ha detto, 29 luglio 2012 a 11:32

quelle statistiche non mi sembrano affatto così misteriose: sono fatti esattamente previsti come conseguenza dell’effetto serra (che mi pare tu continui a contestare, salvo poi restare disarmato di fronte a fatti invece perfettamente razionali).

diverso è il discorso che va fatto sulle anomalie del ciclo solare, sulla intensificazione della attività sismica terrestre, che potrebbe esservi connessa, anche in vista dell’inversione del campo magnetico terrestre: tutti fatti altrettanto rigorosamente dimostrati, se il mondo non si fosse stupidamente spaccato in due partiti avversi, come se una cosa necessariamente escludesse l’altra..

in altri termini stiamo vivendo un conflitto clamoroso e imprevedibile nei suoi risultati tra il riscaldamento legato alla sovrappopolazione del pianeta e il raffreddamento dovuto alla diminuzione dell’attività solare: sarà interessante vedere come andrà a finire, chi potrà.

grandebeltazor ha detto, 30 luglio 2012 a 10:40

Ribadisco che non ho mai negato in vita mia il riscaldamento globale. La mia tesi è che esso sia il preludio alla glaciazione – come peraltro è già successo in passato, ben prima dell’avvento della civiltà industriale – e che l’indebolimento della Corrente del Golfo sia un’indicazione in tal senso. Perciò non sono mai restato disarmato su questo fronte, visto che è da un paio di anni che mi sono esposto alle critiche (ed alle ironie) preconizzando proprio questo tipo di sviluppi.
Sul resto sono d’accordo e anche sulla sovrappopolazione, risultato dell’indecente iniquità nella redistribuzione dei profitti a livello globale e dell’ignoranza.

bortocal ha detto, 30 luglio 2012 a 23:57

beh, allora forse ti ho letto male; è sorprendente perché è la stessa tesi che sostengo io…
http://bortocal.wordpress.com/2010/09/20/315-la-nuova-glaciazione-e-cominciata/

non ritengo affatto, invece, che la sovrappopolazione sia l’effetto della iniqua redistribuzione dei profitti, o semmai solo in modo molto mediato e secondario, dato che la prima molla della sovrappopolazione è biologica: http://bortocal.wordpress.com/2012/06/05/283-perche-lhomo-sapiens-sapiens-fa-sempre-allamore/

ciao.

grandebeltazor ha detto, 31 luglio 2012 a 08:50

l’introduzione dell’agricoltura (ossia della produzione del cibo) è all’origine della sovrappopolazione, il capitalismo ha solo peggiorato le cose, ampliando il divario tra tassi di alfabetizzazione e mobilità sociale, per conservare un bacino di manodopera a buon mercato. Questo non lo dicono i marxisti, ma i rapporti delle Nazioni Unite degli ultimi vent’anni, e l’ONU non può certo essere considerata ostile all’Occidente ed al suo modello socio-economico, anzi.

La cosa della glaciazione conseguente al riscaldamento globale era già stata ipotizzata da un rapporto commissionato dal Pentagono e pubblicato nel 2003:http://www.gbn.com/articles/pdfs/Abrupt%20Climate%20Change%20February%202004.pdf
quindi le autorità mondiali hanno avuto tutto il tempo di preparare la popolazione a ciò che avverrà. Se non l’hanno fatto è perché evidentemente sanno che c’è poco da fare ed hanno preferito mantenere lo status quo e conservare il potere tenendo all’oscuro la gente, come l’hanno tenuta all’oscuro riguardo alla crisi strutturale del capitalismo e a tante altre cosette di non poco conto che stanno emergendo in questi anni.

bortocal ha detto, 31 luglio 2012 a 09:56

molto interessante il rapporto, anche se il mio inglese da autodidatta mi impedisce di capire bene molti dettagli.

mai stato tradotto in italiano, vero?

dopo avere letto, ritrovo sistematizzate organicamente in questo rapporto le idee faticosamente elaborate attraverso al’analisi di quel che filtra dalla informazione ufficiale e sono ancora più convinto di quello che vado dicendo da mesi, e cioè che la crisi mondiale ha a che fare con QUESTO scenario (altro che neokeynesismo!), mi sembra stupefacente non fare questa connessione.

ma certo non possono farla né economisti né climatologi, ma solo i blogger tuttologi come tu ed io… :-) (se vogliono, naturalmente :-) )

che il riscaldamento globale di origine antropica è una specie di conseguenza potenziata del riscaldamento naturale è anche una mia tesi.

l’ultima osservazione (che il rapporto mi pare non consideri) è però che nessuno è in grado di prevedere bene gli effetti della commistione immediata fra riscaldamento globale “antropogeno” per dir così e raffreddamento climatico “eliogeno”, anche se sulla distanza (che qui viene raffigurata addirittura come brevissima) ovviamente prevale il secondo, con la vittoria di un catastrofismo molto diverso da quello atteso qualche anno fa.

una frase del rapporto che purtroppo non mi sono annotato subito, dà forza all’ipotesi che, con meccanismi che non ci sono ancora del tutto chiari, la diminuzione dell’attività solare PROVOCHI un aumento dell’attività sismica e vulcanica.

ah no, eccola qui: pag. 6

This cooling may have been caused by a significant slowing of the ocean conveyor, although it is more generally thought that reduced
solar output and/or volcanic eruptions may have prompted the oceanic changes.

niente di più che un and/or, ma da approfondire.

il tutto spiega anche perché, nonostante la crisi, si continui a investire enormi capitali sugli armamenti.

sul fatto poi che l’opinione pubblica viene tenuta all’oscuro di quello che l’attende e che né io né te riusciremo a invertire la tendenza non c’è da spendere molte altre parole.

grandebeltazor ha detto, 31 luglio 2012 a 10:06

http://www.antersass.it/frontedellacultura/Pentagon_Report.pdf

 bortocal ha detto, 31 luglio 2012 a 10:08

grazie.

* * *

Annunci

2 thoughts on “quando Beltazor è troppo grande.

  1. è possibile che io sia posizionabile a destra, rispetto a te, ed è anche vero che se una persona di destra dice una cosa giusta io la condivido. Ma di certo ci vuole un bel coraggio, o scarsa lucidità, nel classificare un ammiratore di Alexis Tsipras, Arundhati Roy e R.W. Emerson come “blogger di destra”.
    Comunque fai pure e continua a leggere il blog, che siamo solo agli inizi.
    ciao

  2. non è mia intenzione farti perdere altro tempo su un quaderno di appunti mio semiclandestino come questo, che ha avuto 21 visitatori negli 8 giorni da cui esiste, di cui 10 oggi, e tanto più di fartelo perdere proprio qui; del resto hai già capito da solo che definendoti “di destra” non intendevo esprimere per niente un giudizio svalutativo.

    chi si ammira non è decisivo per stabilire l’orientamento politico dell’ammiratore; ciò che lo stabilisce è il modo in cui si ammira.

    posso essere poco lucido io nel classificarti, ma potresti essere anche poco lucido tu nel percepirti; se questa ipotesi fosse vera, mi andrebbe riconosciuto il merito di aiutarti a fare chiarezza su te stesso

    e anche io accetto volentieri idee di destra se mi sembrano fondate, quindi questo non mi scandalizza affatto.

    secondo me sono molto importanti certe spie linguistiche:

    “infischiandosene dei credenti e dei loro diritti” esprime l’idea che i credenti abbiano dei particolari diritti in quanto credenti; questa è un’idea di destra.

    “Siamo diventati così intolleranti nei confronti delle persone religiose?” esprime l’idea che le persone religiose siano in generale perseguitate, mentre la verità dei fatti dimostra semmai il contrario: questo rovesciamento dei fatti è di destra.

    Alto Adige, sorry, è espressione di destra.

    da ultimo l’adesione acritica alla campagna neokeynesiana in atto non potrebbe a rigore essere definita di destra, neppure da un punto di vista tendenzialmente più marxista ortodosso come il mio, ma tutto il modo schematico e autoritario con cui hai gestito quell’accenno di discussione che c’è stata fra noi lo è.

    e chiedo scusa per il disturbo, non mi ero reso conto che il post ti sarebbe stato notificato e pensavo di potermi segnare qui le mie riflessioni solo per me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...