intesomale e il sfotware.

intesomale, aldilà dello scherma, a quanto ho inteso, è un linguista che vive (male) in Germania.

ha scritto deliri dopo notti insonni un post dedicato ad un viaggio notturno su un puzzolente treno a lunga percorrenza che mi ha fatto scoprire quanto sia piccolo il mondo, in quanto lui ed io abbiamo in comune quel che lui scrive in questo punto esatto:

Ripenso alla stazione dei pullman di Damasco. Casino. Sporcizia. Il conducente del bus non sapeva dove era diretto. Ma ci stavo meglio, lì, nel caos. Meglio di quelle montagne linde e pulite e vuote coi treni sempre in orario per raggiungere posti in cui il tempo è quasi fermo.

a intesomale ho mandato un commento, e sono stato il primo: era indispensabile perché mi è sembrato sul punto di spezzarsi; poi mica glielo detto, siamo uomini, che diamine.

bortocal scrive:

ehi, “a vomitato una banalità omofoba”, e la h?

mi hai fatto sogghignare a proposito di laringale H col numerino: qui te la sei addirittura dimenticata, cribbio.

io direi che sei in piena crisi di rigetto inconsapevole.

(a proposito di severo, un aggettivo che mi (s)colpisce a fondo: azzeccatissimo).

ciao, non credo di essere un software (ma genialmente l’inconscio mi ha fatto digitare sfotware, semmai), non mi inventeranno mai, sarebbe troppo complicato e poi sarei inutile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...