masticone e l’amnistia.

masticone è un blogger assolutamente straordinario e un maestro di scrittura vera, che va diritta al cuore e sollecita sempre riflessioni per niente banali.

abbiamo appena avuto questa discussione sul suo blog, e come al solito mi va di annotarla anche qui via via che si sviluppa.

fino all’esito sorprendente per me di un masticone, che in nome del garantismo e dell’amnistia, si batte per una amnistia politica (non giudiziaria) per Berlusconi.

* :* *

il post di masticone si conclude così:

Il tempo è tutto ciò che abbiamo su questa terra e, fatti salvi i diritti della comunità di vivere in standard di sicurezza decenti, la stessa società ha il DOVERE di recuperare coloro che hanno trasgredito alle sue leggi, financo con delitti di sangue e comunque di fargli scontare la pena in condizioni umane. Ecco perchè la protesta di Marco Pannella è sacrosanta e perchè, essa, mi ha convinto a tornare a votare dopo quasi 15 anni e, come è sempre successo ogni volta che l’ho fatto (tranne una volta che votai l’Ulivo di Prodi per poi incazzarmi con D’Alema), voterò di nuovo per i RADICALI. Che sono teste di cazzo, voltagabbana e pezzi di merda ma che sono gli unici con cui mi sento davvero a casa. Oggi come allora, quando ero giovane e ci credevo davvero.

Perché anche io, in fondo, sono proprio come loro.

Io lo capisco il tuo punto di vista
E confesso che mi ruga molto
Ma non non credo più ai macro sistemi ma solo alle piccole cose piccoli passi
Quindi ubi major minor cessat

capisco la battuta paradossale, ma a questo punto non sono disposto ad andare personalmente in rovina assieme a tutto il mio paese per una questione così importante.

scusa se mi tengo al mio particulare e preferisco salvare il mio paese dalla mafia. ;)

Dai sei troppo intelligente per usare la roncola a questo modo
Pensi davvero che ci sia così tanta differenza tra i vari poli???
Io lo pensavo tanti anni fa
Non più
Adesso credo solo a piccole cose
Piccoli cambiamenti
Piccole promesse
Il resto e’ cacca

hai una coda di solo tre commenti possibili? comunque se esagero, dimmelo.

non mi ricordo più dove abiti, masticone, ma io – quando sono in Italia – sono in Lombardia, e qui vivono i miei figli e qui grazie alla Lega e a Berlusconi negli ultimi anni la mafia sta dilagando.

la corruzione non è solo a destra, la sinistra lombarda è all’avanguardia in questo fin dai tempi di Craxi.

però la mafia vera, quella è ancora peggio.

anche io amo alla mia età i piccoli cambiamenti, e perfino le piccole conservazioni: mi spiace per gli ergastolani di Pannella, ma mi interessa di più che la mafia non finisca di distruggere le prospettive di vita dei miei figli.

è l’egoismo dei vecchi, capiscimi, è l’egoismo di chi è stato deluso troppo.

però Pannella è totalmente indifferente al principale problema che ha il nostro paese che è la mafia, e non ho la minima intenzione di votarlo: anzi, se proprio devo insistere sulle mie idee ritengo che sia uno stronzo.

io l’ho visto in Parlamento una volta Pannella, quando appoggiava Craxi e ci girava tronfio e arrogante come se avesse in mano la Camera dei Deputati: no, non mi piace.

e con questo scusami per l’invasione inopportuna: hai sempre la mia stima come scrittore, ma non come politico: nessuno è perfetto, dai.

pensa che io non sono bravo né come scrittore né come politico… :)

Vivo in Toscana ma non credo importi dove si vive o da dove si viene.

La mafia e’ un problema non Il problema del nostro Paese. Noi adesso dobbiamo trovare il sistema di sopravvivere a qualcosa che è’ partito nel 2008 con la prima crisi economica che ha staccato una placca che nel giro di qualche anno cambierà le nostre vite. Ma questo e’ altro discorso .

Berlusconi non mi piace . Per mille motivi. Non ultimo credo che sia anacronistico che continui a dire dopo 20 anni le stesse cose con gente che ancora ci crede. Detto questo arrivare a dire che e’ un mafioso ci andrei piano. Si al bar puoi dirlo. Ma se parliamo seriamente non è’ ammissibile . Come non è’ ammissibile farlo per nessun altro senza portare prove.
Se vincesse lui torniamo indietro?
Si
Diamo l Italia alla mafia ?
No di certo
Su
Lo sai anche te

è difficile saper distinguere fra quello che si sa e quel che si crede di sapere.

però io credo di sapere con ragionevole sicurezza che la mafia in questi anni si è enormemente rafforzata e che appoggia la mafia un politico che ha iniziato la sua scalata al successo prendendosi un assassino mafioso in casa, del cui principale collaboratore siciliano in via definitiva la Cassazione ha scritto che “ha tenuto un comportamento di rafforzamento dell’associazione mafiosa fino a una certa data, favorendo i pagamenti a Cosa nostra di somme non dovute da parte di Fininvest” e del quale diversi collaboratori sono variamente compromessi in rapporti con organizzazioni della criminalità organizzata.

ma anche se non leggessi i giornali non dubiterei che Berlusconi sia mafioso dentro, perché mi basta sentirlo parlare per sentire continuamente l’eco di una cultura mafiosa.

che vuoi, avrò le traveggole…, magari sono prevenuto o mi hanno fatto il lavaggio del cervello.

aggiungi che ho una certa propensione per l’etica crucca…

però negli anni Ottanta è con gli stessi argomenti di oggi che Pannella rastrellava voti in Sicilia e li portava a sostegno di Craxi, dal quale è iniziata la rovina dell’Italia.

sono le contraddizioni di un grand’uomo che ha fatto grandi battaglie e a cui l’Italia deve molto.

ma non bastano perché abbia sempre ragione. la sua battaglia contro il carcere duro ai mafiosi è insensata; la sua battaglia attuale per la dignità delle carceri è giusta.

ma pensare che sia Berlusconi a risolvere questo problema, come lui dice, e aiutarlo a tornare al potere ancora una volta è veramente vergognoso, e io oramai di quest trovate di Pannella ho le scatole piene.

tu no.

però è bello discuterne, no? :)

masticone 

Sai c’è stato un tempo in cui si credeva pure che esistessero dei coccodrillo nelle fogne di New York.
Ora mi sembra assurdo che io debba difendere il signor B. Tuttavia sono un garantista e il garantismo vale per tutti e non per chi ci sta simpatico. Senza offesa ma trovo molto grave che tu dica che sei certo di cose di cui i giudici non sanno abbastanza. Insomma quest uomo e’ stato processato per 20 anni accusandolo di ogni cosa eppure è’ ancora libero e ha diritto a essere rieletto. Ciò significa che o e’ un genio del male o che forse magari e’ stato un po’ perseguitato. Dire che hai dubbi e’ accettabile dire che sei sicuro scusami ma no. Per niente. Per lui come per tutti gli altri che non sono mai stati condannati.
Su Pannella il discorso e’ lungo.
L ho amato molto e molto l’ho odiato
Ha una miriade di difetti il peggiore dei quali non è’ aver flirtato con Craxy quanto di essere come Crono che di e’ mangiato tutti idioti figli. Me compreso . Che ho mollato la politica anche per lui.
Detto questo credo che quando non ci sarà più saremo tutti più soli e in questa sua ultima battaglia che è’ poi la mia voglio essergli accanto

il massimo rispetto, masticone, per quel che dici di Pannella; del resto, quando lo ascolto a Radio Radicale non mi resta che constatare che oramai ha il cervello in pappa, e quindi capisco l’affetto per una specie di vecchio padre oramai rincoglionito, e che pure in questo stato conserva le tracce di una antica grandezza e nobiltà.

è su quel che dici di Berlusconi che credo semplicemente che tu mi abbia voluto prendere in giro.

ti devo semplicemente spiegare che è uscito dai processi con le leggi ad personam e le prescrizioni, e che si presenta alle elezioni con una condanna in primo grado a 4 anni?

ora il garantismo, doveroso sempre, lo tiri in ballo a sproposito.

non garantista è chi pretende che qualcuno finisca in galera anche senza prove.

ma è perfettamente garantista sia chi pretende che il colpevole provato sconti la sua pena sia chi esprime dei giudizi politici che non comportano il carcere.

pretendere che non si critichi un politico sospetto non è affatto garantista, è semplicemente vagamente fascista.

chiudo con un esempio: se l’assemblea di condominio sceglie un amministratore e io non mi fido di quello che alcuni propongono perché è sotto indagine per appropriazione dei fondi condominiali, ma non è stato ancora condannato in via definitiva (e probabilmente neppure lo sarà mai per via dei tempi della giustizia) non è che se io mi oppongo alla sua nomina in assemblea non sono garantista.

comunque prendo atto che per te la prostituzione minorile di Ruby è un coccodrillo bianco nelle fogne di Berlusconi e che come tale devo considerarlo se mi scelgo il capo del governo, che il Parlamento non ha votato che Berlusconi credeva che Ruby era la nipote di Mubarak e che lo stalliere omicida mafioso che stava ad Arcore è una leggenda metropolitana, e che Berlusconi forse magari e’ stato un po’ perseguitato.

ma dai!

comunque piantiamola qui: mi fa male, letteralmente, vedere che razza di popolo siano gli italiani (scusa se estrapolo un pochino e ti prendo a simbolo nazionale, forse a questo punto il nick che hai non te lo sei scelto a caso? – e scusami la battuta pungente).

ciao, con affetto lo stesso.

E no, amico, non la finiamo così. Tu non puoi venirmi a dire che sono il simbolo dell’Italia che fa schifo e poi dire che la finiamo cosi
Con il cazzo.
E scusa il mio francese.
Innanzi tutto dire di un uomo che combatte per i diritti dei carcerati che ha il cervello in pappa lo trovo molto più vergognoso che cercare di non applicare la legge della forca a tutti quelli che mi stanno antipatici perchè hanno una visione diversa dalla mia.
Non si è garantisti a targhe alterne solo quando ci fa comodo. Essere io a dover difendere Berlusconi è il massimo, ma se difendendo lui difendo il diritto a un giusto processo e a esser considerato innocente fino a quando non sia provato il contrario beh allora lo faccio.
Le prescrizioni di cui parli te non significano, dovresti saperlo, che esiste un reato ma solo che i termini previsti dall’ordinamento giuridico per provare le accuse sono stati oltrepassati e le leggi ad personam aq cui fai riferimento le ha promulgate il Parlamento e, quindi, o rinneghi la funzione dell’organo principale di questo stato e dichiari che esso deve essere raso al suolo e i senatori uccisi o incarcerati tanto per te non fa differenza e al loro posto ci mettiamo qualcuno che sappia bene che cosa sia giusto e sbagliato, (un bel dittatore che so Mussolini va bene? o preferisci Stalin o Ciausescu?) oppure rispètti la manifestazione del massimo organo dello Stato eletto a suffragio universale dalla maggioranza degli italiani. Non puoi dire che Berlusconi ha fatto leggi ad personam, le ha fatte il Parlamento nel suo pieno diritto. E se vuoi vivere in democrazia devi rispettare chi la pensa in modo diverso da te specie se sono di più e hanno diritto a fare quel che fanno.
Tu hai diritto di opporti alla sua rielezione. E questo tuo diritto nessuno te lo nega. Non hai diritto però a fare il giudice. Non hai le capacità (come me peraltro che infatti evito) nè hai fatto gli studi o gli esami per entrare in magistratura nè SOPRATTUTTO conosci le carte processuali. Ma solo quello che i giornali ti dicono. Ai quali tu credi ciecamente evidentemente perchè ti piace farlo. Bene tuo diritto anche quello. Non hai però alcun diritto di dire o scrivere che dare il Paese in mano a Berlusconi o Bersani è uguale, è come darlo alla Mafia.
Di questo, una persona per bene si dovrebbe vergognare.

ciao con affetto lo stesso

per me finisce qui comunque: questa è casa tua e io qui mi sento indiscreto.

se vuoi, commenta il mio post di poco fa: http://bortocal.wordpress.com/2013/01/13/20-berlusconi-presidente-della-repubblica/, mi sentirò più libero di rispnderti usando diversi registri espressivi, come fai tu.

altrimenti amici quasi come prima.

solo ti prego di una cosa, a proposito di garantismo: quando polemizzi con qualcuno, o meglio con me, non mettere in bocca quello che non è stato detto, anzi preoccupati di non creare neppure l’impressione che tu lo voglia fare.

che Pannella oggi abbia il cervello in pappa e non sia capace di fare un discorso continuato e coerente è un fatto, basta ascoltarlo; che lotti per i diritti dei detenuti, e fa bene, non cambia questo stato di cose.

e non è affatto vergognoso dirlo, dopo avere espresso il proprio consenso per la sua lotta, personalmente condivisa: altrimenti si pensa da fideisti e da talebani, e si crea nel lettore la falsa idea che io dica che Pannella ha il cervello in pappa PERCHE’ lotta per i diritti dei detenuti.

se Pannella fosse un uomo serio non vorrebbe candidarsi con Berlusconi; anche se ho una buona notizia per te: ho appena letto l’elenco delle liste imparentate con quella di Berlusconi: Pdl, Lega Nord, Grande sud insieme a Mpa, Pensionati, Intesa popolare, Mir e La Destra; Berlusconi non lo ha voluto, evidentemente.

quindi suppongo che adesso il tuo prezioso voto non andrà a Berlusconi e quindi, venuto meno il movente della mia foga polemica egoista, molto potrà esserti perdonato 😉 perché non potrò più considerarti corresponsabile del danno che stiamo rischiando.

per il resto, nella tua foga garantista, non hai minimamente letto la mia argomentazione a riguardo e non mi hai dato neppure un accenno di risposta: vedo che l’effetto berlusconiano del disco rotto è un’onda lunga che si diffonde volentieri. 😦

arrivederci da me, se vuoi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...